domenica 3 aprile 2011

a napoli con la fugassa!

Siamo poco presenti in questi giorni visto che siammo immersi nelle coccole di nonni, zii e parenti napoletani...ma l'unico genovese della mia famiglia  ( il mio figlioletto) mi chiede : MAMMA MI COMPRI UN PO' DI FOCACCIA??????
A NAPOLI!?!?!
Qui puoi avere un CASATIELLO.....

Ma subito mi sono messa all'opera per accontentarlo e lo ringrazio per avermi fatto scoprire questa ricetta davvero buona e perchè mi ha dato la possibilità di partecipare al contest indetto da Molino Chiavazza per ricette salate cn l'utilizzo della farina manitoba.


600 gr. farina manitoba
15 gr sale
140 ml olio
1 lievito
2 cucchiaini di zucchero
400 ml acqua

Sciogliet il sale nell'acqua tiepida e versate nella planetaria (o in una qualsiasi altra ciotola se impastate a mano), il malto(o, in alternativa, lo zucchero)  40 ml di oliva; aggiungete metà della farina nella ciotola e mescolate fino ad ottenere una pastella omogenea e piuttosto liquida .Unite a questo punto il lievito di birra sbriciolato e impastate per altri 2-3 minuti, dopodiché aggiungete la restante farina   ed impastate di nuovo fino ad ottenere un composto omogeneo (che risulterà piuttosto appiccicoso).
versate 50ml di olio extravergine di oliva sulla teglia per la cottura della focaccia, spolverizzate con pochissima farina un piano di lavoro e poneteci sopra l’impastopoi lavoratelo qualche secondo per dargli forma rettangolare,ponetelo sulla teglia oliata e spennellate l’impasto con l’olio  presente nella teglia stessa e mettetelo a lievitare per circa un’ora o un’ora e mezza a circa 30°, fino a che il suo volume sarà raddoppiato (potete accendere la luce del forno e mettere l’impasto a lievitare li dentro con la porta chiusa).
Trascorso il tempo necessario, prendete l’impasto per focaccia e stendetelo su tutta la superficie della teglia avendo cura di assicurarvi che al di sotto di esso vi sia ancora abbondante olio. Spennellate la superficie della focaccia di olio   e cospargete con sale grosso, fate lievitare di nuovo a 30° per circa mezz’ora .  Trascorsa la mezz'ora prendete l’impasto per focaccia e pressatelo con i polpastrelli delle dita, imprimendo decisamente nella pasta i caratteristici buchi che contraddistinguono la focaccia alla genovese  ,
a questo punto irrorate la focaccia con i restanti 50 ml di olio extravergine di oliva  e mettete di nuovo il tutto a lievitare (per l’ultima volta) per circa 30 minuti sempre a 30°.
E’ ora di infornare la focaccia in forno già caldo a 200° per almeno 15 minuti, ma prima di farlo dovrete spruzzare la sua superficie con dell’acqua a temperatura ambiente ; estraete la teglia dal forno e poi fate intiepidire la focaccia su una gratella prima di tagliarla.

17 commenti:

  1. dolcissimo il piccolino! Certo che se te l'avesse chiesto anche in genovese, mi sarei preoccupata!! ;)

    RispondiElimina
  2. che cucciolo cuccioloso, ^^
    e che bella questa fugassa yeeeepp

    RispondiElimina
  3. hahaha la focaccia a napoli...povero piccolino... per fortuna che lo hai accontentato altrimenti ... bravissima..
    by lia

    RispondiElimina
  4. BELLISSIMA BEATO TUO FIGLIO!!

    RispondiElimina
  5. Deve essere una bontà, il tuo piccolo sarà felice!!! Baci e buona settimana

    RispondiElimina
  6. direi che le coccole vanno prese al volo e tutte.a napoli tante sono le cose buone ma da mezza ligure la focaccia genovese è imbattibile!

    RispondiElimina
  7. Buongiorno Rossella.
    La sua ricetta sarebbe perfetta per il contest, ma è necessario che riporti, nel post, gli ingredienti ed il procedimento, la descrizione insomma di come ha realizzato la focaccia, per permetterci di valutarla e per poter creare il ricettario.
    Grazie mille!

    RispondiElimina
  8. buonissima ti è uscita bene

    RispondiElimina
  9. Ciao cara! Complimenti per il tuo splendido blog e per questa altrettanto splendida ricetta!!! Buona!

    RispondiElimina
  10. Complimenti per la ricetta e in bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  11. hahaha mi hai fatto ridere!!
    Complimenti per la ricetta è favolosa!
    Buona giornata Anna

    RispondiElimina
  12. Irresistibile, adoro le focacce!!!!!

    RispondiElimina
  13. scusa, ma come fai a stare a dieta a Napoli, è impossibile?! :-D

    RispondiElimina
  14. è difficile molto difficile...infatti sto cadendo mooolto spesso ;)

    RispondiElimina
  15. Brava ad accontertarlo visti i risultati..buonissima..

    RispondiElimina
  16. Molta ghiotta questa focaccia, bravissima e complimenti per il blog...

    RispondiElimina